Il Premio Aldo Galli per i giovani artisti

Giovedì 6 ottobre alle 18.00, nella Sala espositiva del Palazzo del Broletto, in Piazza del Duomo a Como, verrà inaugurata la mostra della prima edizione del Premio Aldo Galli, con l’esposizione delle opere e dei progetti degli studenti dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli – IED Network.

Clerici Tessuto, main sponsor tecnico dell’evento, ha fornito i tessuti sui quali sono stati stampati i lavori degli studenti. L’iniziativa si inserisce nella strategia aziendale di sviluppo della comunità locale e supporto della cultura e del talento di giovani designer.

La mostra potrà essere visitata sino al 13 ottobre con orari di apertura dalle 15.00 alle 19.00.


Aldo Galli

Scultore e pittore astratto, ma anche virtuosistico incisore, raffinato disegnatore per tessuti e restauratore innovativo, Aldo Galli (Como 1906-1981) è stato un artista complesso e stratificato. Membro del cosiddetto “Gruppo Como”, il piccolo nucleo di astrattisti lariani in contatto con Giuseppe Terragni, è quasi più noto all’estero (soprattutto in Francia e Svizzera) che in Italia. Il Premio Aldo Galli, istituito dall’Accademia che gli è stata dedicata più di vent’anni fa, vuole riportare al centro dell’attenzione la sua opera, ma anche stimolare gli studenti a misurarsi con il suo percorso espressivo e la sua trasversalità a diversi linguaggi.


Il Premio

Riservato agli alunni dei corsi triennali e quinquennali di Arti Visive, Design, Fashion Textile e Restauro dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli – IED Network, il Premio ha sollecitato gli studenti a intraprendere un percorso di approfondimento delle opere e della poetica dell’artista lariano. L’itinerario di indagine e rielaborazione del lavoro di Galli culmina con una mostra delle opere degli studenti partecipanti nella Sala del Broletto, spazio dotato di grande fascino e denso di storia per la città di Como. In questa occasione vengono esposti dipinti, sculture, installazioni, progetti di tessuti ispirati alle sofisticate trame visive, alle suggestioni architettoniche, alle tonalità auree che contraddistinguono il mondo creativo di Galli.

Partner del Premio la Fondazione don Eugenio Bonoli onlus, che ha deciso di supportare la creatività degli studenti con l’erogazione di tre premi in denaro per altrettante opere che verranno selezionate da un comitato scientifico composto da tre collezionisti che, in diverse occasioni, hanno reso fruibile la loro collezione dal pubblico comasco – Emilio Bordoli, Paolo De Santis, Lorenzo Spallino -, da due giovani galleristi che hanno aperto di recente i loro spazi espositivi in città – Camilla Moresi di G/ART/EN e Simon David di Ramo -, da Isabelle Brouard, marketing manager Italia di Lefranc Bourgeois e da Pier Luigi Guzzetti, collezionista attento alle istanze dei giovani artisti e Presidente di Fondazione Rivoli2 . Il comitato sarà presieduto da Gianluca Aliverti, presidente della Fondazione Bonoli.
La mostra è a cura di Roberto Borghi e Ivan Quaroni, coordinatore del corso di Pittura e Linguaggi Visivi dell’Accademia.

Altri articoli che potrebbero interessarti

1st Venice Sustainable Fashion Forum

Clerici Tessuto è sponsor di questo evento, insieme ad altre importanti aziende impegnate a sostenere il cambiamento verso una moda più sostenibile.